Mamma mia che peccato.. Delude il sequel/prequel

CHE DELUSIONE. Mamma mia.. NON CI SIAMO…sembra uno spin off di Violetta in calore…  Una vera delusione il sequel. Il primo era divertente e travolgente il secondo uno spot che si trascina senza emozionare né divertire. Voto 4.

INIZIO…

“cosa sarebbe la vita
senza una canzone o un ballo? cosa saremmo noi?
quindi dico grazie per la musica….”

 Amanda intona ‘Thank You For The Music’ che fa presagire ad un film estremamente romantico con buona musica e divertimento garantito…

Ma la magia del primo Mamma Mia non si è ricreato assolutamente, anzi.

MUSICA APPICCICATA SPESSO USATA PER SALVARE L’INEFFICACIA DELLE BATTUTE

Nel primo la musica accompagnava le scene diventando protagonista quanto gli attori, qui sembra tutto appiccicato e il limite di vedere un musical – superato nel primo dalla struttura narrativa più convincente  e dall’effetto sorpresa – nel secondo non si riesce a superare.

ENORME SPOT

Come accaduto per un’altra reunion studiata troppo a tavolino come  Ocean’s 8 sembra tutto uno spot come anche le battute che pronuncia Andy Garcia.

Un enorme spot per un pubblico sempliciotto e di pochissime aspettative.

Un film che  magari potranno apprezzare le bambine sotto i 10 anni.con una Lily James che più che una Streep giovane sembra una Violetta cresciuta e in calore

Amanda nel frattempo è i fatti  cresciuta.. (anche artisticamente bene) e l’attenzione si sposta nel secondo  film  su Lily James che rende il tutto  una sorta di teen movie.
 
Dove non arrivano i dialoghi (nel secondo purtroppo mai convincenti) arrivano gli evergreen in soccorso come quando il giovane spasimante di Lily James (non giusto come scelta) vestito stile Fonzie intona fortunatamente Waterloo.

Siamo ai primi 20 minuti di film e non e’ successo nulla ma arriva Pierce Brosnan con voce penetrante e un continuo di campi e controcampi che capitolano con un’altra canzone…. E via al prossimo spot…

“Mamma Mia! Ci risiamo” racconta quel che è accaduto prima (prequel) con Lily James che interpreta  Meryl Streep da giovane e quel che accadrà ad Amanda triste di esser rimasta senza la forza di Donna.

SIAMO TROPPO LONTANI DAL PRIMO IN TUTTO

Il film con un production budget di 75 milioni di dollari ne ha incassati 99 negli USA ma mira al boom fuori dall’America, all’estero ne ha incassato 143 per un totale di 243 (il primo ha chiuso a 609..la strada è lunga).

Magari lo amerà qualche  ragazzotta che non si aspetta molto ma va in sala solo per vedere gente che si muove e che canta fotografata bene (basta avere la colonna sonora senza vedere il film) .

Ma il cinema prevede una sceneggiatura non un’insieme di quadri colorati stile spot.

OCCASIONE MANCATA

Peccato, occasione mancata ora il prossimo non  prima di altri 10 anni.. speriamo. Questo incassera’ grazie al primo e che un film incassi siamo sempre contenti ma si può perdere senza rimorsi.

PER CARITÀ

“so bene che ami le donne e hai un pacco irrequieto… Gli uomini sono porci… Non è  he non mi piacciano i porci… Non lo voglio come animali domestici…. Le tue mutande sembrano un incendio inarrestabile.. ”

Voto 4 –

6 settembre “Mamma Mia! Ci risiamo” di Ol Parker con Amanda Seyfried, Pierce Brosnan, Meryl Streep, Colin Firth, Lily James, Stellan Skarsgard, Cher, Dominic Cooper, Christine Baranski,  Andy Garcia  – Universal Pictures International Italy ”Mamma Mia: Here We Go Again!”

I commenti sono chiusi.