“Restiamo amici” e “Trading Paint” per Gioia Libardoni

Rivedremo l’attrice in due film : “Trading Paint” diretto da Karzan Kader e ambientato nel mondo delle corse automobilistiche.

Qui Gioia veste i panni della sensuale Kelly, segretaria di Linsky (Michael Madsen), antagonista in una storia che vede protagonista l’ex campione Sam Munroe (interpretato da John Travolta) alle prese con le problematiche legate al figlio Cam (Toby Sebastian), aspirante pilota che decide di schierarsi con la squadra rivale.
Nel cast anche la pop-star americana Shania Twain.

L’altro è “Restiamo amici”, commedia firmata da Antonello Grimaldi e tratta dal romanzo di Bruno Burbi “Si può essere amici per sempre”, che era stata presentata in anteprima all’ultimo Taormina FilmFest.

Nel film Gioia interpreta Clara, donna bella e DEterminata, sposata con Leo (Libero de Rienzo) e molto legata come lui al pediatra vedovo Alessandro (Michele Riondino) nonché al suo migliore amico Gigi (Alessandro Roja), che in fin di di vita, gli fa una proposta surreale.

LE RIPRESE DI “Summer Dew” di Carlo Chiaramonte si spostano a Sarajevo

Sono iniziate a dicembre le riprese del film “Summer Dew” di Carlo
Chiaramonte, che stanno proseguendo nell’affascinante Sarajevo.

Dopo due settimane, passate a lavorare nella splendida cornice romana, troupe
e attori hanno continuato il loro viaggio in Bosnia – Erzegovina dove si girerà per altre due settimane.

Luna e Martina, Sarajevo e Roma, una pronta a sposarsi, l’altra nel mezzo di
una crisi personale. L’incontro tra le due giovani si rivela fondamentale nella vita di entrambe, portandole a condurre una doppia esistenza per nascondere il loro amore, ma il loro rapporto viene scoperto e la cerchia degli affetti più cari di Luna reagisce con durezza.

Summer Dew, con il supporto di Rai Cinema si avvale nel cast artistico della
presenza di Luna Zimic Mijovic, Tania Bambaci, Matteo Silvestri, Maja Juric,
Armin Omerovic, Feda Zahirovic, Edis Bilic, Amila Terzimehic, Ratko Ignjatov e sarà presto nelle sale.

3 FILM CONSIGLIATI + 6 in arrivo

3 FILM CONSIGLIATI – tra i titoli prossimamente in sala – Seguendo SEMPRE i propri GUSTI

Dal 17 gennaio “Glass” – Seguendo SEMPRE i propri GUSTI

Dal 24 gennaio “Creed II” – Seguendo SEMPRE i propri GUSTI

Dal 31 gennaio “Green Book” di Peter Farrelly con Viggo Mortensen

###

Ancora non visti 6 titoli che attendiamo e ci incuriosiscono molto

Dal 24 gennaio “Compromessi sposi” di Francesco Micciché con Vincenzo Salemme,Diego Abatantuono

Dal 24 gennaio “Ricomincio da me” di Peter Segal con Jennifer Lopez

Dal 24 gennaio “La favorita” di Yorgos Lanthimos

Dal 31 gennaio ”Il primo re” di Matteo Rovere con Alessandro Borghi (Remo), Alessio Lapice (Romolo)

Dal 13 febbraio “La Paranza dei Bambini” di Claudio Giovannesi

Dal 14 febbario ”Un’avventura” di Marco Danieli con Michele Riondino e Laura Chiatti.

Glass

Cervellotico ma Avvincente Glass piacerà moltissimo agli amanti del genere..astenersi “sperimentatori”

Essere o non essere ? Questo il dilemma o la macchinazione di una donna che riunisce 3 uomini con poteri particolari facendogli credere che siano frutto di una loro deviazione mentale.

I 3 sono James McAvoy di cui gli appassionati apprezzeranno ancora una volta  la multi personalità vista in Split, Bruce Willis che ami qualsiasi cosa faccia perché oltre ad essere una “forever Star” e’ anche un attore che sembra non prendersi mai troppo sul serio risultando sempre credibile  e che qui riprende il ruolo del sopravvissuto-vendicatore del film  Unbreakable – Il predestinato e  Samuel L. Jackson che tutti amano e apprezzano da sempre e che nel film cercherà di mettere i due  uno contro l’altro, qui interpreta l’uomo di vetro.

Impeccabile la regia di  M. Night Shyamalan che ha anche scritto il film.

La pellicola e’ un  sequel-crossover dei film Unbreakable – Il predestinato  e Split…Un crossover  consiste nell’unire  più ambientazioni diverse in un’unica narrazione.

Un film che i feticisti del genere troveranno “fikissimo” gli altri possono scegliere un’altra sala anche se vedere 3 attori così insieme vale sempre il biglietto.

A noi e’ piaciuto.

Astenersi se non vi piace per niente il genere

IL PRIMO RE di Matteo Rovere – NUOVO TRAILER

Due fratelli, soli, nell’uno la forza dell’altro, in un mondo antico e ostile sfideranno il volere implacabile degli Dei. 

Dal loro sangue nascerà una città, Roma, il più grande impero che la Storia ricordi.

Un legame fortissimo, destinato a diventare leggenda. 

La leggenda mai raccontata.
Protagonisti Alessandro Borghi e Alessio Lapice.
Il film, scritto da Filippo GravinoFrancesca Manieri e Matteo Rovere, è prodotto da Groenlandia con Rai Cinema, coprodotto da Gapbusters (Belgio), in associazione con Roman Citizen.

“Bohemian Rhapsody” – la colonna sonora

“Bohemian Rhapsody” è un’imponente celebrazione dei Queen, della loro musica e del loro straordinario cantante Freddie Mercury. Freddie ha sfidato gli stereotipi e ridotto in frantumi le convenzioni per diventare uno degli intrattenitori più amati del pianeta. Il film traccia la rapida ascesa della band attraverso le loro leggendarie canzoni e il loro rivoluzionario sound.

Per la prima volta in assoluto le tracce audio della leggendaria esibizione dei Queen al “Live Aid” vengono pubblicate come parte integrante della Colonna Sonora di “Bohemian Rhapsody”, il film di 20th Century Fox e Regency Enterprises che sarà proiettato nelle sale italiane dal 29 Novembre. Registrate durante lo storico concerto di Wembley nel luglio 1985, queste canzoni del “Live Aid” sono tra le rare gemme e le versioni inedite del ricco catalogo della band.

L’album presenta anche altri rari brani dal vivo che ripercorrono l’intera carriera dei Queen, nuove versioni dei loro successi ed una selezione delle migliori registrazioni in studio, fra cui 11 canzoni che hanno raggiunto la vetta delle chart.

Nel film “Bohemian Rhapsody”, al cinema dal 29 Novembre, Rami Malek, Gwilym Lee, Ben Hardy e Joe Mazzello interpretano rispettivamente Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor e John Deacon; Lucy Boynton veste i panni di Mary Austin, compagna di vita di Freddie.

Nel corso degli anni la musica dei Queen si è rivelata irresistibile per molti film-maker ed è stata utilizzata per numerose pellicole epiche. Il loro album del 1986 “A Kind of Magic” era basato su 6 canzoni composte per l’avventuroso viaggio nel tempo di “Highlander”, con classici come “A Kind of Magic” e “Who Wants To Live Forever”. “Bohemian Rhapsody” è invece una Colonna Sonora completa, la seconda dopo “Flash Gordon” del 1980.

Le 22 canzoni della Colonna Sonora sono state prodotte da Brian May e Roger Taylor, in collaborazione con gli assistenti di studio Justin Shirley-Smith, Kris Fredriksson e Joshua J Macrae, mentre Adam Ayan e Bob Ludwig si sono occupati del Mastering.

L’obiettivo più importante del team che ha lavorato alla Colonna Sonora di “Bohemian Rhapsody” è stato quello di reperire le versioni delle canzoni della band, in particolare le esibizioni dal vivo, più adatte alla narrativa della sceneggiatura. Il compito non era solo quello di creare una raccolta di brani musicali di successo, ma realizzare un vero e proprio album in grado di vivere autonomamente, sottolineando i momenti-chiave della narrazione. May, Taylor e i co-produttori della Colonna Sonora hanno lavorato con i film-maker per trovare le migliori versioni di ciascun brano e sottolineare al meglio i momenti del film.

Brian May ha inoltre ideato una nuova versione della famosa 20th Century Fox Fanfare, arrangiandola con il suo inconfondibile sound unito alle percussioni di Roger Taylor; il risultato è una sorprendente fanfara di apertura perfettamente adeguata al film.

A differenza di “Flash Gordon”, nella Colonna Sonora di “Bohemian Rhapsody” non sono inclusi dialoghi. Il film utilizza solo parti delle canzoni e dei brani dal vivo, mentre la Colonna Sonora ne presenta le versioni integrali.

L’audio dei cinque brani tratti dall’esibizione al “Live Aid” del 13 luglio 1985 non era mai stato pubblicato prima d’ora. Erano infatti disponibili solo in video nel DVD/BluRay di “Queen Rock Montreal”. L’audio del “Live Aid” è pertanto un’esclusiva di questa nuova Colonna Sonora.

“Fat Bottomed Girls” è inedita ed arriva dagli spettacoli di Parigi del 1979 (“Jazz” world tour), “Now I’m Here” è stata registrata nel 1975 all’Hammersmith Odeon di Londra in occasione della sfilata della vigilia di Natale e il duetto tra Freddie e Brian in “Love of My Life” è parte del festival “Rock in Rio” del Gennaio 1985. Prima d’oggi quest’ultima traccia era disponibile solo nelle versioni video della performance.

Le registrazioni in studio dell’album sono state rimasterizzate da Bob Ludwig nel 2011 ed unanimemente considerate le versioni migliori e definitive.

I tre restanti brani della Colonna Sonora saranno molto apprezzati dai fan dei Queen. “We Will Rock

You” inizia come una versione in studio per poi integrarsi perfettamente in un’esibizione dal vivo con la partecipazione del pubblico. Questo mash-up è stato realizzato appositamente per il film “Bohemian Rhapsody”. “Don’t Stop Me Now” presenta nuove parti di chitarra registrate da Brian ed è molto più simile a come la band suona oggi il brano dal vivo.

“Doing All Right” era stata originariamente registrata dagli Smile, la band prodromica dei Queen, composta da Brian e Roger con il cantante Tim Staffell. Quando Tim se ne andò, Roger e Brian si unirono a Freddie per formare i Queen, che la reinterpretarono includendola nel loro primo album. Per ricreare la versione originale degli Smile, Brian e Roger si sono riuniti con Staffell agli Abbey Road Studios per registrare nuovamente “Doing All Right” e completare la Colonna Sonora di “Bohemian Rhapsody”. Questa session, con le voci di Roger, Tim e Brian è stata dunque realizzata quasi 50 anni dopo la registrazione originale degli Smile.

Con vendite discografiche stimate in oltre 300 milioni di copie, i Queen restano fra i principali protagonisti della scena rock di tutti i tempi, il cui glorioso catalogo di canzoni continua ad appassionare i fan di tutte le età, in tutto il mondo. Nonostante la perdita di Freddie Mercury nel 1991, il loro seguito ha continuato a crescere nel corso dei decenni, amplificato da una nuova ondata di fan che hanno scoperto la musica della band grazie allo spettacolo teatrale di grande successo “We Will Rock You” o attraverso programmi televisivi come “Glee”, ”American Idol” e “The XFactor”.

Il film “Bohemian Rhapsody” e la sua Colonna Sonora Originale sicuramente faranno conoscere i Queen ad una nuova generazione di ascoltatori e ricorderanno ai fan storici quanto straordinario fosse il gruppo fin dagli esordi. A 50 anni dalla loro formazione i Queen rimangono ancora oggi una band spettacolare e fra le più amate della storia del rock.

  1. 20th Century Fox Fanfare 0:25
  2. Somebody To Love 4:56
  3. Doing All Right… revisited (interpretata dagli Smile) 3:17
  4. Keep Yourself Alive (Live At The Rainbow) 3:56
  5. Killer Queen 2:59
  6. Fat Bottomed Girls (Live In Paris) 4:38
  7. Bohemian Rhapsody 5:55
  8. Now I’m Here (Live At Hammersmith Odeon) 4:26
  9. Crazy Little Thing Called Love 2:43
  10. Love Of My Life (Rock In Rio) 4:29
  11. We Will Rock You (Movie Mix) 2:09
  12. Another One Bites The Dust 3:35
  13. I Want To Break Free 3:43
  14. Under Pressure (interpretata da Queen & David Bowie) 4:04
  15. Who Wants To Live Forever 5:15
  16. Bohemian Rhapsody (Live Aid) 2:28
  17. Radio Ga Ga (Live Aid) 4:06
  18. Ay-Oh (Live Aid) 0:41
  19. Hammer To Fall (Live Aid) 4:04
  20. We Are The Champions (Live Aid) 3:57
  21. Don’t Stop Me Now… revisited 3:38
  22. The Show Must Go On 4:32

Segnalazioni – “Il mio viaggio a New York”, la serie audio di Piero Armenti. In esclusiva su Audible.it e iTunes

“IL MIO VIAGGIO A NEW YORK”

La serie audio di Piero Armenti

“Per chi non c’è mai stato e sogna di andarci e per chi c’è stato e sogna di viverci!”

Pubblicato da Volume Audiobooks e disponibile in esclusiva
su Audible.it e iTunes dal 12 gennaio.

 

Piero Armenti, giovane urban explorer italiano ci porta alla Continua a leggere

Sky Arte – ARMANI PRIVÉ – LO SGUARDO OLTRE – Un ritratto intenso di un protagonista della moda e dell’arte internazionale – In prima visione mercoledì 16 gennaio alle 21.15 su Sky Arte

 

 

Armani Privé – Lo sguardo oltre è il ritratto di uno degli stilisti più famosi al mondo in onda mercoledì 16 gennaio alle 21.15 su Sky Arte. Attraverso le parole di star internazionali del calibro di Cate Blanchett, Kristin Scott Thomas, Isabelle Huppert e Juliette Binoche e le voci di personaggi come il sindaco di Milano Giuseppe Sala, Giuseppe Tornatore o Alba Rohrwatcher, il documentario, in onda su Sky Arte, propone uno sguardo inedito di un protagonista d’eccezione del costume contemporaneo: Giorgio Armani. Il racconto si declina in un viaggio tra popolarità e segretezza, essenzialità e splendore, sintesi e ornamento, sobrietà e morbidezza, rigore ed ecletticità, concretezza e fantasia, pacatezza e impeto. Giorgio Armani per la prima volta apre le porte del suo atelier e mostra tutte le fasi del dietro le quinte della sfilata della collezione autunno/inverno 2018/2019 all’Ambasciata italiana a Parigi.

 

Universalmente riconosciuto come colui che ha dato il “power suit” alle donne, nel momento in cui si affermavano nel campo del lavoro, e agli uomini un abito morbido nel momento in cui i ruoli e le rappresentazioni sociali diventavano meno paludati, Giorgio Armani è stato altrettanto capace di slanci fantastici e singolari eccentricità, racchiusi proprio nel Privé, la sua Alta Moda.

Giorgio Armani è l’amico dei divi che preferisce il privato al pubblico; è il re che di rado si fa vedere; è il creativo e l’imprenditore, il semplificatore dal gusto severo che si lascia tentare dall’opulenza; è il maestro dell’understatement milanese e il poeta dell’esotico. Personalità diverse, che convivono nell’armonia di un gusto e di un occhio infallibili, non rinunciando mai a un’eleganza essenzialmente naturale.

 

ARMANI PRIVÉ – LO SGUARDO OLTRE è una produzione Tapeless Film in esclusiva per Sky Arte in onda in prima tv il 16 gennaio alle 21.15 su Sky Arte e disponibile su Sky On Demand

7 febbraio LE NOSTRE BATTAGLIE di Guillaume Senez – PARTHENOS – NOS BATAILLES

LE NOSTRE BATTAGLIE di Guillaume Senez racconta la storia di Oliver (interpretato da un toccante Romain Duris), un uomo che dedica tutto se stesso alla lotta contro le ingiustizie al fianco dei propri compagni di lavoro. Quando, da un giorno all’altro, sua moglie Laura abbandona la loro casa, Oliver dovrà imparare a trovare un nuovo equilibrio tra i bisogni dei figli, le sfide della vita quotidiana e il suo lavoro.

logo parthénos.jpg

dal 7 febbraio al cinema

Cannes 2018 – Semaine de la Critique
Evento speciale

36. Torino Film Festival
Premio del Pubblico e Premio Cipputi

LE NOSTRE BATTAGLIE
(Nos batailles)

un film di
Guillaume Senez
con

Romain Duris

Laure CalamyLaetitia DoschLucie Debay



PROIEZIONI STAMPA
in v.o. con sottotitoli italiani

MILANO, lunedì 21 gennaioore 18.30Anteo Palazzo del Cinema – Sala Rubino(piazza Venticinque aprile, 8)
la proiezione è a cura di Aigor, si prega di confermare all’indirizzo aigor.snc@fastwebnet.it

ROMA, lunedì 28 gennaioore 18.00Anica (viale Regina Margherita 286)
Si prega di confermare rispondendo a questa email

In allegato il manifesto del film

***

Presentato come Evento speciale alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes, e vincitore del Premio del Pubblico e del Premio Cipputi all’ultimo Torino Film Festival, LE NOSTRE BATTAGLIE di Guillaume Senez racconta la storia di Oliver (interpretato da un toccante Romain Duris), un uomo che dedica tutto se stesso alla lotta contro le ingiustizie al fianco dei propri compagni di lavoro. Quando, da un giorno all’altro, sua moglie Laura abbandona la loro casa, Oliver dovrà imparare a trovare un nuovo equilibrio tra i bisogni dei figli, le sfide della vita quotidiana e il suo lavoro