Tra il mondo della serialità e quello del gaming i rapporti sono sempre più ravvicinati. E’ quanto emerso dal seguitissimo panel al MIA

Tra il mondo della serialità e quello del gaming i rapporti sono sempre più ravvicinati. E’ quanto emerso dal seguitissimo panel  “Creative Emotions – Narrative Gaming vs Scripted Storytelling: Win the Audience in the Centre Field” tenutosi nel corso della terza edizione del MIA, il Mercato dell’Audiovisivo in corso a Roma. Nel periodo d’oro della serialità quello che è più richiesto a livello produttivo è senza dubbio la capacità di creare mondi in grado di generare infinite storie: ed è questo ciò che da sempre fanno i videogiochi che per il mondo dell’audiovisivo possono essere una fonte di grandissima creatività e ispirazione, Al panel hanno preso parte Alessandro Bragalini (Art Director and Concept Artist, Forge Reply, Italy), Pietro Righi Riva (Studio Director, Santa Ragione, Italy), Stefano Sardo (Screenwriter, Italy), Riccardo Tozzi (CEO, Cattleya, Italy), Gerardo Verna (CEO,Trinity Team, Italy) e Luca Dalcò (CEO, LKA, Italy) che  hanno anche raccontato le loro esperienze e presentato i loro titoli: tra i più attesi,The Town of Light e il nuovissimo Marta is Dead (LKA)  e The Lone Wolf, remake videoludico della famosa saga di libri game (Forge Reply) e Theseus (Forge Reply) come esempio di esperienza VR.

“Ciò che ormai accade nel mondo della serialità è incentrato sul rapporto tra la storia e il suo pubblico” – ha spiegato Riccardo Tozzi- “si tratta di un gioco tra chi crea e chi guarda. Il videogioco ha un linguaggio simile: l’utente non solo gioca, ma sceglie il proprio percorso, deframmenta la narrazione. Fra i due mondi c’è un processo di convergenza, in una prospettiva di collaborazione creativa e industriale”. “Si percepisce un’enorme libertà” ha continuato Stefano Sardo, “specie per quanto riguarda la possibilità di esplorare generi differenti rispetto ai soliti. Anche in questo il videogioco è all’avanguardia, per le enormi possibilità che offre”.

La Spiaggia della Minaccioni sul palco del Teatro della Cometa

Paola Minaccioni sarà in scena al Teatro della Cometa dal 25 ottobre al 12
novembre con lo spettacolo LA SPIAGGIA, testo e regia di Luca De Bei.
L’attrice trasformista più celebre e stimata del nostro paese incontra uno degli
autori teatrali più apprezzati d’Italia e rappresentato anche all’estero, per uno degli
spettacoli più attesi della stagione teatrale, nel quale la Minaccioni si mette alla
prova con un testo drammatico, ma dalle tante sfaccettature emozionali.
Una donna e una spiaggia. Due luoghi familiari e sconosciuti. Due mondi vicini e
inesplorati. Irene si interroga sulla propria vita, alla ricerca di una ragione per la
sua solitudine. Una solitudine che affonda le radici nell’infanzia, che vive e cresce
in una mancanza sottile e divorante: quella di un padre, un uomo che ha
abbandonato la sua famiglia per crearsi una nuova vita, un nuovo nucleo affettivo.
Irene affronta la sua esistenza con coraggio e con ironia, ma con dolorosa
ostinazione non rinuncia a conoscere la verità, a volte disperatamente, a volte solo
per potersi dichiarare viva.
Continuerà così, attraverso gli anni, consumando gioie e sofferenze, nonostante le
disillusioni, sapendo accettare il tempo che lascia i suoi segni, e combattendo con
la propria volontà che a tratti si perde…
La spiaggia è il luogo metaforico e fisico di questa ricerca. E’ il teatro degli
incontri con il padre perduto e, forse, un giorno ritrovato. E’, per Irene, il luogo
dei suoi giochi di bambina, dei sogni di adolescente, delle esperienze della
maturità. In questa immensa distesa di sabbia, sotto un cielo fatto di azzurro, di
nuvole, di gabbiani, davanti al mare infinito, il dolore sembra placarsi un po’, la
coscienza anestetizzarsi e la verità, che affiora lentamente, farsi addirittura
accettabile.

MEDICI (Con Bova Papa), ULTIMO E SIRENE – LE CLIP DEI PRODOTTI-FICTION CHE HANNO DESTATO MAGGIORE INTERESSE IERI AL MIA – Mercato Internazionale Audiovisivo

Sono state fatte a centinaia di buyer arrivati da tutto il mondo al MIA – Mercato Internazionale Audiovisivo brevi pillole delle serie più attese in arrivo. I produttori televisivi con l’intervento anche di alcuni attori delle stesse serie hanno fatto vedere le prima immagini dei loro prodotti di punta, raccontando in inglese i punti di forza, storia, autori sceneggiatura e attori.

Ad intervistare i produttori saliti sul palco nelle mini-convention Marco Spagnoli.

Dopo le prime immagini di Gomorra della Cattleya che arriverà anche al cinema (2 puntate il 14 e 15 novembre con Vision Distribution) si è parlato del prossimo progetto Zero, Zero, Zero ispirato al romanzo di Roberto Saviano.

Si sono alternati tra le numerose società la CROSS PRODUCTIONS con “Sirene” che ha molto incuriosito i presenti, ENDEMOL SHINE ITALY con “Scomparsa”, CASANOVA MULTIMEDIA con “La strada di casa” alla presenza di Alessio Boni, TAODUE FILM con : “Ultimo – Operazione Cobra” (molta action) e “Solo 2″, PUBLISPEI con “E’ arrivata la felicità 2″, PALOMAR con le nuove puntate di Montalbano e quelle de “I Delitti del BarLume”, VELA FILM con “La Porta Rossa 2″ alla presenza di Lino Guanciale, last but no least LUXVIDE “Medici : Master of Florence” seconda stagione con Bova nel ruolo di Papa Sisto (viste le prime immagini in costume di scena talare).

Un’importante appuntamento – quelle della clip di fiction da far vedere ai buyers esteri (ITALIAN TV UPFRONTS9
- che dovrebbe diventare un must nel futuro come lo sono le giornate professionali di cinema, da anni appuntamento indispensabile per chi lavora nel cinema.

Dal 31 OTTOBRE-1 novembre 2017 altri 14 film – ECCO QUALI SONO

31 ottobre “Saw 8 : Legacy” diretto da Michael e Peter Spierig

##

31 ottobre “Mazinga Z” tratto dal manga di Go Nagai e prodotto da Toei Animation

##

31 ottobre “Mistero a Crooked House” di Gilles Paquet-Brenner con Glenn Close, Gillian Anderson, Christina Hendricks, Terence Stamp

##

31 ottobre “Il mio Godard” (Le Redoutable) di Michel Hazanavicius con Louis Garrel, Stacy Martin e Bérénice Bejo – Cinema di Valerio De Paolis

##

31 ottobre “Mr. Ove” (A Man Called Ove) di Hannes Holm Cloveleson Rolf Lassgård, Zozan Akgün, Tobias Almborg, Viktor Baagøe, Filip Berg

##

Italia – 31 ottobre – “Finché c’è prosecco c’è speranza” di Antonio Padovan con Giuseppe Battiston, Teco Celio, Liz Solari, Roberto Citran, Silvia D’Amico, Babak Karimi, Gisella Burinato e la partecipazione di Rade Serbedzija

##

1 novembre “Capitan mutanda: Il film” di David Soren in 3D (ANIMAZIONE)

##

1 novembre “Gifted – Il dono del talento” di Marc Webb con Chris Evans e Octavia Spencer

##

Evento 2gg in sala : 31 ottobre – 1 novembre “Una scomoda verità 2″ di Bonni Cohen e Jon Shenk

##

ITALIA – 1 novembre “Una questione privata” di Paolo e Vittorio Taviani cast: Luca Marinelli, Valentina Bellé, Lorenzo Richelmy

##

1 novembre ”Geostorm” (3D) di Dean Devlin con Gerard Butler, Abbie Cornish, Jim Sturgess, Ed Harris, Andy Garcia

##

ITALIA – 1 novembre “Non c’è campo” di Federico Moccia con Vanessa Incontrada, Gianmarco Tognazzi , Corrado Fortuna e Claudia Potenza, Beatrice Arnera protagonista di “Tini – La nuova vita di Violetta”, Mirko Trovato della serie Braccialetti Rossi, Eleonora Gaggero di Alex & Co, Caterina Biasol e Neva Leoni

##

ITALIA – 1 novembre “Gli asteroidi” di Germano Maccioni

##

Evento 3gg : 31 Ottobre – 02 Novembre “Shining” a 40 anni dalla pubblicazione del best seller. Dal romanzo di Stephen King pubblicato nel 1977 che più lo ispirò, Stanley Kubrick trasse uno dei suoi capolavori: Shining.

Affrontiamo in 2 minuti la fuga dalle sale e l’inutile bulimia cinematografica.

Affrontiamo in 2 minuti la fuga dalle sale e l’inutile bulimia cinematografica… si continuano a fare uscire 10-15 film a week end quando ne incassano al massimo 2…Serve far arrivare molto prima tutto…..leggi in 2 minuti fino in fondo….ragionando….

#

Italia

la realtà e’ preoccupante : ogni film sbagliato allontana sempre più persone dalla sala…sono usciti troppi film italiani sbagliati e “la gente non vuol più buttare i soldi” ci dicono tutti i nostri amici che incontriamo ogni giorno (dal barista all’avvocato, all’impiegato al medico…)

#

Idee ….

un’idea per rilanciare il cinema italiano potrebbe essere quello di avere in ogni multisala almeno una (obbligatoriamente) destinata al cinema italiano dove il film costasse per quel titolo 5 euro sia feriali che festivi, un’uscita per vedere un film italiano costerebbe per una coppia al massimo 10 euro (e non 16 o 18)

#

Non si può sempre fare la danza della pioggia

Con il freddo torneranno gli incassi ma e’ anche vero che il pubblico sta prendendo sempre più fregature con i titoli italiani e lo ripetiamo : ogni film sbagliato (quindi quasi 20 euro a coppia “buttati” se il film non e’ convincente ..non perché sia film italiano ma perché non riuscito….) allontana due persone dalla sala e dalla voglia di scegliere titoli italiani…

#

Solo gli attori non tirano più servono idee e ottima scrittura

Importante far uscire titoli che il pubblico possa apprezzare non titoli a caso solo perché e ‘ il nuovo film di quel regista o di quell’attore …

Gli attori non tirano più in sala (il nome basta anche se deve esserci) ma tirano i registi e le idee….. ma è anche vero che i registi devono diversificare e non ripetersi pur non tradendo il loro stile che richiama persone in sala

#

Serve far arrivare molto prima tutto

Ma le idee devono essere (oltre scritte bene) ma soprattutto comunicate molto prima, il pubblico nell’inutile bulimia sta perdendo “il gusto” di scegliere perché non ci capisce più’ nulla frastornato dalla presenza dei blockbuster ma ignorando tutto il resto anche se appetibile. Ormai nessuno sa cosa uscirà a pare il blockbuster, la gente ormai vede nella sala più comoda cosa fanno e non vede dove programmano il film che vogliono vedere.

#

Eppure la regola del marketing e’ da sempre “perché dovrebbero scegliere me invece che altri?”

Il cinema viene visto dal pubblico sempre più come un “evento”, serve farlo conoscere molto, molto prima, far arrivare la storia mesi prima, incuriosire, non basta il trailer, altrimenti ci troveremo tutto l’anno a contrastare Thor, gli Avangers e gli X-men consolandoci al massimo degli incassi natalizi….

Perche’ il film ormai non si lancia PIÙ con una conferenza e le interviste ……ormai non serve solo quello, perché quotidiani non hanno più appeal (anche se indispensabili) … serve un marketing totalmente diverso, serve far arrivare il prodotto come fosse un evento molte settimane prima…

#

LO STALLO….

..in una situazione di stallo che vede solo 3 film italiani su più di 30 italiani già usciti con un incasso sopra un milione ma sotto i 2… !!!

..in una situazione di stallo in cui (inspiegabilmente) arrivano sul set almeno 3 film a settimana (dovrebbero partire 1 film ogni 3 settimane giusto no 3 film italiani ogni settimana)…

..in una situazione di stallo con più di 120 film italiani in uscita quando il mercato ne riuscirà a programmarli sul grande schermo al massimo la meta’..

..in una situazione di stallo dove alcuni produttori si vantano di fare film per i festival quando alla Festa di roma l’unico nella “selezione ufficiale” e’ quello dei Taviani….

quando magari sarebbe stato bello programmarne almeno una ventina, due al giorno in una sezione “pronti per le sale” (alla gente piace vedere prima degli altri un titolo…magari anche con schede all’uscita) per iniziare a farli conoscere ad un gruppo di persone per creare un tam tam….

..in una situazione di stallo in cui alcuni produttori-distributori continuano a slittare le uscite dei film sognando Berlino e Cannes… trovandosi poi con i film ad Aprile che non vedrà più nessuno

..in una situazione di stallo in cui alcuni produttori producono film per i festival e non per il pubblico…

..in una situazione di stallo dove i produttori vedendo i giovani ormai fuggire dal cinema cercano di coinvolgere le dive dei followers, personaggi tv, youtbbers, artisti con appeal sui giovani., clown e saltimbanchi …… quando tutto dovrebbe partire invece dalla scrittura e dall’idea….

..in una situazione di stallo in cui un tempo si sognava l’allungamento della stagione quindi da agosto a luglio quindi 12 mesi, una chimera perche’ si e’ passati poi ad una stagione da settembre a maggio, quindi 9 mesi…. ora la stagione si e’ ristretta da novembre a marzo/aprile, quindi 5/6 mesi se esci prima o dopo rischi (anche perché’ se non c’e’ freddo, pioggia o un film “evento” anche i cinefili sembrano non voler andare al cinema)

tra tante ipotesi la realtà e’ pero’ questa : ogni film sbagliato allontana sempre più persone dalla sala, servirebbe più responsabilità’ sui film da programmare, non “buttarli” in sala perché fanno parte di un pacchetto

per il cinema italiano se non si fa conoscere settimane prima il prodotto sara’ spacciato

perché ogni settimana escono ormai 10-12 film, e la domanda per una coppia e’ sempre quella “perché dovrei pagare 9 euro per un film italiano ?”

alla prossima….

Dal 25-26 OTTOBRE altri 10+1 film – I VIDEO PER ARRIVARE PREPARATI

25 ottobre “Thor: Ragnarok” di Taika Waititi con Chris Hemsworth, Cate Blanchett, Jaimie Alexander, Mark Ruffalo, Anthony Hopkins

##

26 ottobre “Victoria and Abdul” di Stephen Frears con Judi Dench, Ali Fazal, Michael Gambon, Olivia Williams, Eddie Izzard, Simon Callow

##

ITALIA – 26 ottobre “La ragazza nella nebbia” di Donato Carrisi con Toni Servillo, Alessio Boni, Lorenzo Richelmy, Galatea Ranzi, Michela Cescon, Lucrezia Guidone, Daniela Piazza, Ekaterina Buscemi, Thierry Toscan, Jacopo Olmo Antinori, Marina Occhionero, Sabrina Martina, Antonio Gerardi, Jean Reno e Greta Scacchi

##

ITALIA – 26 ottobre “Terapia di coppia per amanti” di Alessio Maria Federici con Ambra Angiolini, Pietro Sermonti e Sergio Rubini

##

26 ottobre “Vampiretto” di Richard Claus – ANIMAZIONE

##

26 ottobre “Nothingwood party” di Sonia Kronlund

##

ITALIA – “Il Vangelo secondo Mattei” di Antonio Andrisani e Pascal Zullino

##

“Good Time” di Ben Safdie e Joshua Safdie con Jennifer Jason Leigh, Robert Pattinson, Barkhad Abdi – Movies Inspired

##

“Cure a domicilio” di Slávek Horák – Lab 80

##

ITALIA – 26 ottobre in sala il documentario “Così parlò De Crescenzo” opera prima di Antonio Napoli – Bunker Hill

##

ED INOLTRE – 24-25-26 ottobre “My name is Adil” di Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene

CASTING – CINEMOTORE PROFESSIONAL …..ALCUNI IN CHIUSURA….

ANCORA IN PREPARAZIONE E SVILUPPO PER IL CINEMA : Guido Chiesa, Sergio Rubini, Alessio Cremonini, Antonello Grimaldi, Giacomo Campiotti, Gabriele Mainetti, Lello Arena, Matteo Garrone, Matteo Gentiloni ..etc…

ANCORA IN PREPARAZIONE E SVILUPPO PER LA TV: Serie Ivan Cotroneo, “Una pallottola nel cuore 3″ … etc…

….E PROSSIMAMENTE (sviluppo o in stand by) PER IL CINEMA : Volfango De Biasi, Edoardo De Angelis,Pupi Avati, Toni D’Angelo, Francesco Apolloni, Marco Bellocchio, Antonella Cecora, Paolo Genovese .. ETC…

SI REALIZZERANNO ANCHE : The Young Pope 2, Serie sul Made in Italy ….ETC…

CINEMOTORE PROFESSIONAL

per abbonarsi ….via paypal o bonifico….

http://www.cinemotoreonline.net/allcasting.html

AGGIORNAMENTO TOP TEN … Esce dalla top ten “La Torre nera” ed entra “IT”

Questi i maggiori 10 incassi della stagione 2017-2018 in mln di euro e data di uscita – Dati Cinetel

1) Universal Pictures International Italy – ”Cattivissimo me 3″ – 17.9 mil di euro (24/8/2017) – 2.7 milioni di presenze

2) Warner Bros Italia – “Dunkirk” – 8.7 mil di euro (31/8/2017) – 1.2 milione di presenze

3) The Walt Disney Company Italia – “Cars 3″ – 7.7 mil di euro (14/9/2017) – 1.1 milione di presenze

4) Warner Bros Italia – “Blade Runner 2049″ – 4.3 mil di euro (5/10/2017) – 621 mila presenze

5) Warner Bros Italia – “Annabelle 2 : Creation” – 3.4 mil di euro (3/8/2017) – 517 mila presenze

6) Warner Bros Italia – “Noi siamo tutto” – 3.4 mil di euro (17/8/2017) – 521 mila presenze

7) Warner Bros Italia – “Emoji – Accendi le Emozioni” – 2.6 mil di euro (28/9/2017) – 438 mila presenze

8) Universal Pictures International Italy – “Barry Seal – Una storia americana” – 2.6 mil di euro (14/9/2017) – 398 mila presenze

9) 01 Distribution – “Valerian e la città dei mille pianeti” – 2.3 mil di euro (7/9/2017) – 356 mila presenze

10) Warner Bros Italia – “IT” – 2.3 mil di euro (19/10/2017) – 332 mila presenze

6 titoli della Warner Bros, 2 della Universal Pictures, 1 titolo della Walt Disney, 1 della 01 Distribution.

NASCE IL SITO DELLE LOCATION

NASCE IL SITO DELLE LOCATION CHE RACCONTA DOVE SONO STATI GIRATI I FILM

CIAK, SI GIRA L’ITALIA. SCOPRI LE LOCATION CHE FANNO CINEMA (
http://www.italyformovies.it/ )

SE PER ESEMPO VOGLIAMO CONOSCERE TUTTE LE LOCATION DE LA GRANDE
BELLEZZA ? SI LEGGONO TUTTI : “Fontanone” dell’Acqua Paola, Basilica
di Santa Sabina, Giardino degli Aranci, etc….

http://www.italyformovies.it/mappa-film/archivio4_0_5_8_2.html

CINEMA: ULTIMO CIAK DEL NUOVO FILM DI GIULIO BASE “IL BANCHIERE ANARCHICO” . Tratto dall’omonimo romanzo di Fernando Pessoa

Ultimo ciak per “il Banchiere Anarchico”, il nuovo film di Giulio Base da lui diretto e interpretato, con la partecipazione di Paolo Fosso.

Prodotto da Agnus Dei Production in collaborazione con Rai Cinema e coprodotto da Solaria Film e Alberteam Group, il film, girato a Cinecittà, è filologicamente tratto dall’omonimo ‘racconto di raziocinio’ di Fernando Pessoa e mette in scena un dialogo platonico tra un ricchissimo banchiere (Giulio Base) e una sua vecchia conoscenza (Paolo Fosso).