Ecco le sale delle anteprime di ENNIO di Giuseppe Tornatore | sabato 29 e domenica 30 gennaio in tutta Italia

Ecco le sale delle anteprime di ENNIO di Giuseppe Tornatore | sabato 29 e domenica 30 gennaio in tutta Italia

Nel Lazio

 

LAZIO

Roma – Adriano
Roma – Alhambra
Roma – Andromeda
Roma – Atlantic
Roma – Broadway
Roma – Eurcine
Roma – Farnese
Roma – Giulio Cesare
Roma – Greenwich
Roma – Intrastevere
Roma – Jolly
Roma – King
Roma – Lux Multiscreen
Roma – Madison
Roma – Mignon
Roma – Odeon Multiscreen
Roma – Quattro Fontane
Roma – Stardust Village
Roma – Starplex
Roma – The Space – Roma Centro
Roma – The Space – Roma Magliana
Roma – Tibur
Roma – Trianon
Roma – Uci Luxe Maximo
Roma – Uci-Cinemas Lunghezza
Roma – Uci-Cinemas Porta Di Roma
Anzio – Astoria
Anzio – Multisala Moderno
Civitavecchia – Sala Buonarroti
Colleferro – Ariston
Fiano Romano – Cineferonia
Fiumicino – Uci-Cinemas Parco Leonardo
Formia – Multisala Del Mare
Frascati – Politeama
Frosinone – Dream Cinema
Genzano – Cynthianum
Guidonia – The Space – Guidonia
Isola Liri – Multisala Isola Liri
Latina – Corso
Latina – Oxer
Ostia – Cineland
Rieti – Moderno
Terracina – Multisala Rio
Trevignano Romano – Palma
Velletri – Multisala Augustus
Vitorchiano – Multisala Cinetuscia Village

 

ed inoltre   altre regioni

NETFLIX/PREMIO SOLINAS LA BOTTEGA DELLA SCENEGGIATURA: COMUNICATO SELEZIONATI LAB DI ORIENTAMENTO

 

18 selezionati per questa fase sono:

★      ANTOLOGIA DEL FOLKLORE: AGUSCELLO di GIULIA CASTAGNETTI e GIAN MARCO FOSCHINI

★      BUGS di DANIEL COFFARO e CLAUDIA GRANDE

★      COMETE di SARA INES HERNANDEZ

★      EDELWEISS BLACK di ALVARO DIEZ VALLE e MICHELE BEZZICCHERI

★      GALENA di MARCO PANICHELLA

★      HAS BEEN di EMANUELE MOCHI e VALERIO BURLI

★      I PASTORI DEL MONDO VELATO di CRISTINA SPONCHIADO e GIADA COCCHETTO

★      IL PESO DEL MONDO di JACOPO CAZZANIGA

★      IRREVOCABILI di EDUARDO BIGAZZI

★      KILL GARIBALDI di GIANMARCO SANTORO – EDUARDO DE MENNATO

★      LAVATANIUM di LUCA PUGGIONI e CATERINA GASTALDI

★      LE FIGLIE DI ROMA di FEDERICA BAGGIO e ANNA LECCIA

★      LE PIETRE di GUALTIERO TITA

★      MICHELANGELO di DAVIDE CESCUTTI e MARCO STAMPONE

★      MIELE AMARO di ERNEST DAN AZOBOR

★      SOLE ARTIFICIALE di MARGHERITA ARIOLI e VALENTINA MORRICONE

★      TRE PADRI CONTRO TRE PADRI di LUIGI MANCA

★      WOMEN WAR di CHIARA ZAGO

 

Al termine di questo laboratorio, sulla scorta dei nuovi materiali ricevuti dagli autori, la Giuria effettuerà un’ulteriore selezione: fino a un massimo di dieci progetti riceveranno una borsa di studio di 2.500 euro cadauno per partecipare al Laboratorio di Alta Formazione.

Nei cinema il 14, 15, 16 febbraio 2022 ‘PerdutaMente’ – di Paolo Ruffini e Ivana Di Biase – Non si guarisce dall’Alzheimer. Non si guarisce dall’Amore

Nei cinema il 14, 15, 16 febbraio 2022

 

Una produzione Vera Film e Well See

Prodotto da Paolo Ruffini e Nicola Nocella – Antonino Moscatt e Angelisa Castronovo

in collaborazione con Fondazione Polli Stoppani

Con il contributo di Roberto Cavalli

Distribuito da Luce Cinecittà

 

Arriva nei cinema con un’uscita evento per il giorno di San Valentino, il 14 febbraio, PerdutaMente, con cui Paolo Ruffini, attore, autore e regista popolare in cinema, tv e teatro, in coregia con Ivana Di Biase, torna a toccare un tema di particolare impatto sociale, con un modo profondo e insieme leggero e disincantato, per raggiungere una conoscenza e un coinvolgimento del pubblico più ampio possibile. Un modo già sperimentato con grande eco del precedente ‘Up&Down’, e che in PerdutaMente tocca i confini di un mondo complesso: quello dell’Alzheimer.

In questo nuovo lavoro, Ruffini si mette in viaggio per l’Italia alla ricerca di incontri, esperienze, confronti con persone affette dall’Alzheimer, e con chi se ne prende cura: parenti, amici, affetti.

Quello che emerge, sorprendente e irrefrenabile, non è un racconto di malattia, ma è un racconto d’amore. Di un amore come cura, e non di chi è colpito dall’Alzheimer, ma di chi è vicino ai pazienti.

In una stagione in cui ogni giorno e a ogni ora parliamo di ‘contagio’, il documentario ci racconta contagiandoci storie di un’Italia nascosta, colpita da un male, e allo stesso tempo colpita da una reazione straordinaria all’altezza del cuore.

PerdutaMente è prodotto da Paolo Ruffini e Nicola Nocella per Vera Film, e Antonino Moscatt e Angelisa Castronovo per Well See, in collaborazione con la Fondazione Polli Stoppani

e con il contributo di Roberto Cavalli. Arriva in uscita evento il 14, 15 e 16 febbraio, distribuito da Luce Cinecittà, e vedrà gli autori coinvolti in numerose presentazioni con il pubblico.

 

 

SINOSSI

 

Il morbo di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale, determinando decadimento fisico e cognitivo, perdita della memoria, della coscienza e della percezione del sé e della realtà.

Paolo Ruffini attraversa l’Italia per intervistare persone affette dalla malattia di Alzheimer e i loro familiari, definiti “seconde vittime” dell’Alzheimer, che si trovano ad affrontare un carico fisico ed emotivo enorme accompagnando i propri cari attraverso il doloroso cammino della malattia.

Dalla malattia di Alzheimer, ad oggi, non è possibile guarire, tuttavia è possibile curarla, nel senso di “prendersi cura” di chi si ama, e l’unica cura possibile è l’amore.

Il centro narrativo del documentario non è la malattia, ma le emozioni e i sentimenti che legano i pazienti ai propri cari.

Attraverso le interviste si raccontano diverse storie d’amore, e soprattutto diverse dimensioni dell’amore: quello tra compagni di vita, tra genitori e figli, nonni e nipoti, tra fratelli e sorelle.

In questo viaggio, tra storie e sentimenti, mentre la memoria della realtà viene progressivamente sgretolata dalla malattia, resta invece la memoria emotiva che rappresenta l’unico legame che i pazienti conservano con la vita che li circonda.

“Io non so chi sei, ma so di amarti”

 

 

IL MORBO DI ALZHEIMER

Il morbo di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa irreversibile, per la quale non esiste cura.

È la forma più comune di demenza, che colpisce le cellule nervose di varie regioni celebrali (corteccia, gangli e ippocampo), e comporta una progressiva diminuzione delle capacità cognitive.

I sintomi precoci più comuni sono la perdita della memoria recente e le alterazioni comportamentali. L’avanzare della patologia provoca sintomi sempre più gravi, tra cui disorientamento, cambiamenti della personalità, confusione spazio-temporale, depressione, ansia, allucinazioni e deliri, difficoltà nel linguaggio e nei movimenti, nonché gravi perdite di memoria da breve a lungo termine.

Secondo il Rapporto OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e ADI (Alzheimer’s Disease International) la demenza, nelle sue molteplici forme, è stata definita “una priorità mondiale di salute pubblica”.

Le stime più recenti a livello internazionale indicano che nel mondo vi sono circa 35,6 milioni di persone affette da questi disturbi, con 7,7 milioni di nuovi casi ogni anno e un nuovo caso diagnosticato ogni 4 secondi. Il numero di persone con demenza, e principalmente Malattia di Alzheimer, dovrebbe triplicare nei prossimi 40 anni.

In Italia circa 1 milione di persone ne sono affette e circa 3 milioni sono direttamente o indirettamente coinvolte nell’assistenza dei loro cari.

 

 

Dalle NOTE DI REGIA

La memoria è un documento dell’identità personale, della propria storia, ma più di tutto della propria coscienza. Noi siamo la nostra memoria, e perderla significa perdere sé stessi. Significa abitare un corpo senza esistere.

Questa consapevolezza è stata solo una delle tappe del viaggio che ha disegnato questo film. Attraversando l’Italia ho avuto il privilegio di entrare nelle case di persone sconosciute e straordinarie, che hanno condiviso con noi le loro storie. Storie di vite fuori dal comune, storie segnate dall’Alzheimer, storie di dolore e disperazione, ma soprattutto storie d’amore.

La traccia seguita, nel corso di questa indagine, è stata la differenza tra cura e guarigione. Quello che ho imparato è che dal morbo di Alzheimer non è possibile guarire, ma è possibile curare, se non la malattia, la persona, proprio con l’amore.

La prima domanda, posta nel corso della prima intervista, è stata: “Che cosa significa prendersi cura di un malato di Alzheimer?”. La risposta che ho ascoltato, senza esitazione nella voce di Franco, è stata: “Amare”.

 

 

NETFLIX annuncia la SECONDA STAGIONE di INCASTRATI, la serie di successo di FICARRA e PICONE

Il finale della prima stagione ha lasciato tutti col fiato sospeso, ma, soprattutto, è rimasto irrisolto il mistero più importante: chi ha incastrato Salvo e Valentino? I due amici dovranno continuare a districarsi tra misteri ed equivoci, muovendosi all’interno di una formula che unisce comedy e crime.

 

Prodotta da Attilio De Razza e Nicola Picone per Tramp Limited, la seconda stagione manterrà la stessa squadra di scrittura della prima, oltre a Salvo Ficarra e Valentino Picone, Fabrizio Testini, Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli.

Confermato il cast principale. Oltre a Salvo Ficarra (Salvo) e Valentino Picone (Valentino), Marianna di Martino (Agata Scalia), Anna Favella (Ester), Tony Sperandeo (Tonino Macaluso, detto “Cosa Inutile”), Maurizio Marchetti (Portiere Martorana), Mary Cipolla (Signora Antonietta), Domenico Centamore (Don Lorenzo, detto “Primo Sale”) e Sergio Friscia (Sergione).

Favino e Leone a Marzo in sala

Cinema – DATA CONFERMATA- 17 marzo -  ITALIA -  ”Corro da te” di Riccardo Milani con Pierfrancesco Favino, Miriam Leone, Vanessa Scalera – Vision Distribution

CORRO DA TE – TRAILER UFFICIALE – dal 17  Marzo al cinema
Miriam Leone e Pierfrancesco Favino – Foto di Claudio Iannone
Pietro Sermonti, Pierfrancesco Favino, Carlo De Ruggieri- Foto di Claudio Iannone
Riccardo Milani- Foto di Claudio Iannone
VISION DISTRIBUTION e WILDSIDE
presentano
PIERFRANCESCO FAVINO
in
un film di  RICCARDO MILANI  
con PIERFRANCESCO FAVINO, MIRIAM LEONE
PIETRO SERMONTI, VANESSA SCALERA
PILAR FOGLIATI,  ANDREA PENNACCHI, CARLO DE RUGGIERI, GIULIO BASE

con l’amichevole partecipazione di PIERA DEGLI ESPOSTI
con la partecipazione straordinaria di MICHELE PLACIDO Basato sul film “Tout le Monde Debout” scritto e diretto da Franck Dubosc
in collaborazione con Gaumont

sceneggiatura di
FURIO ANDREOTTI, GIULIA CALENDA, RICCARDO MILANI

una produzione
WILDSIDE e VISION DISTRIBUTION

con la collaborazione di
con la collaborazione di

prodotto da
MARIO GIANANI e LORENZO GANGAROSSA
per WILDSIDE, società del gruppo FREMANTLE

distribuito da

NELLE SALE DA GIOVEDÌ 17 MARZO

SINOSSI
Bello, sportivo, single incallito e seduttore seriale, Gianni è un quasi cinquantenne in carriera a capo di un importante brand di scarpe da running che vanta tra i suoi testimonial i più grandi atleti del momento. Disposto a tutto pur di conquistare la giovane donna di turno, per una serie di circostanze arriva a fingere di essere costretto su una sedia a rotelle – questa volta puntando tutto sulla pietà, per lui l’unico sentimento che è possibile provare nei confronti di un disabile. Ma quando incontra Chiara, una donna solare e dinamica, musicista per lavoro e tennista per passione nonostante l’incidente che l’ha resa paraplegica, inizia a provare per lei tutt’altro tipo di sentimenti.  Attraverso lei e i suoi amici, sportivi e vitali almeno quanto lei, Gianni non potrà far altro che cambiare prospettiva su molte cose: la vita, l’amore, la disabilità in sé. Imparerà che l’unico vero handicap è l’assenza di forza d’animo, per ritrovarsi infine totalmente cambiato sia come uomo che come businessman.

RAMAZZOTTI REGISTA e ATTRICE

 

RAMAZZOTTI REGISTA

Come rivelato sempre da Cinemotore tempo fa Micaela Ramazzotti girerà prossimamente il suo film da regista dal titolo secondo le indiscrezioni “Felicità”  

####

RAMAZZOTTI ATTRICE CON L’AMICA GENIALE…

Prima come sempre da noi rivelato sarà Lea Garofalo  nella  serie DISNEY+/STAR “The Good Mothers”  (6 episodi / 60 minuti)

Nel cast di  “The Good Mothers”  si parla anche della presenza di Gaia Girace (L’amica Geniale)   ?

Tra i registi di The Good Mothers” secondo le indiscrezioni anche Elisa Amoruso 

####

Dettagli di “The Good Mothers”

La serie racconta la storia vera di tre donne, nate nei più feroci e ricchi clan della ‘ndrangheta, che decidono di collaborare con una coraggiosa magistrata per distruggerlo.

Devono combattere le proprie famiglie per il diritto di sopravvivere e costruire un nuovo futuro per i loro figli.

The Good Mothers è una serie unica all’interno del genere crime: qui, infatti, la ‘ndrangheta è vista interamente dal punto di vista delle donne.

Produzione originale Star per Disney+, la serie è prodotta da Juliette Howell e Tessa Ross per House Productions (Brexit: The Uncivil War) e Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, scritta dal vincitore del BAFTA Stephen Butchard (Baghdad Central), e basato sull’avvincente libro del giornalista premiato dalla Foreign Press Association, Alex Perry.

FANTACASTING – FIORI SOPRA L’INFERMO PER ELENA SOFIA RICCI ?

 

Il romanzo FIORI SOPRA L’INFERNO di Ilaria Tuti diventerà una serie

L’adattamento del romanzo edito da Longanesi potrebbe avere come
protagonista Elena Sofia Ricci, secondo fonti vicine a CInemotore

###

dal sito Publispei

La società di produzione guidata da Verdiana Bixio ne ha acquistato i
diritti per realizzare una coproduzione internazionale. Il romanzo,
già stato venduto in 22 Paesi, è un thriller ambientato in un piccolo
paese delle Dolomiti friulane, Travenì, dove lavora il commissario
Teresa Battaglia: «Non è un semplice personaggio ma una donna che
entra nell’anima, una persona coraggiosa capace di andare oltre le
proprie fragilità e paure come solo le donne sanno fare. Abbiamo
scelto di lavorare su questo soggetto perché rappresenta l’essenza
stessa del nostro modo di essere, di come andrebbero affrontate con
forza e determinazione le difficoltà che la vita ci pone di fronte»,
ha dichiarato la presidente di Publispei, Verdiana Bixio.

https://www.longanesi.it/libri/ilaria-tuti-fiori-sopra-linferno-9788830449817/

###

dal sito Longanesi….

Le voci delle vittime l’accompagnavano in ogni istante della giornata
e nel buio della notte si levavano più alte. Non le avrebbero mai
permesso di riposare fino a quando il colpevole non fosse stato
trovato e il cerchio di morte chiuso.

https://www.longanesi.it/libri/ilaria-tuti-fiore-di-roccia-9788830455344/

Nuovo film per Roman Polanski “The palace” prodotto da Barbareschi.

Dopo il suo ultimo bellissimo film “L’ufficiale e la spia” Roman Polanski tornerà a breve sul set per girare il suo nuovo film.

Sarà prodotto da Luca Barbareschi in collaborazione con Rai Cinema

Tra le riprese Gstaad, Kanton Bern, Switzerland

Il film scritto da Roman Polanski e Jerzy Skolimowski è un dramma ambientato alla vigilia di Capodanno del 1999 in un lussuoso hotel svizzero dove si intrecciano le vite dei lavoratori dell’albergo e di vari ospiti.

FANTACASTING CINEMOTORE – ARRIVANO I BRIGANTI SU NETFLIX… ECCO CHI POTREBBERO ESSERE I PROTAGONISTI  DELLA SERIE MADE IN ITALY ….Tra i registi anche  Steve Saint Leger di Vikings  e Barbari

 

Arrivano I BRIGANTI su Netflix – SERIE MADE IN ITALY.

Fabula Pictures (Baby, Il divin codino, Zero) realizzerà una serie su Netflix su I BRIGANTI

Registi Steve Saint Leger di Vikings, Antonio Le Fosse, Nicola Sorcinelli.

E’ partito il toto casting…

Tanti i nomi non confermati che circolano.

Cinemotore ipotizza come FANTACASTING….  Ivana Lotito, Federico Ielapi, Giulio Beranek, Matilda Lutz, Michela De Rossi….

Ci potrebbe essere anche Marlon Joubert fratello di Filippo Scotti nel film È stata la mano di Dio tra i Briganti….

FANTACASTING CINEMOTORE – PROTEZIONE CIVILE PER AMBRA ANGIOLINI e MARCO PONTECORVO

DOPO IL RUOLO DA CUBISTA CHE VUOL CAMBIARE VITA (nel film “LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL’ANNO” attualmente IN SALA) AMBRA TORNERÀ SUL SET CON LA SERIE….

Attendendo di vedere in sala il suo film “Fatima” con Harvey Keitel e Sonia Braga …
e in tv il suo nuovo lavoro prodotto da Elysia Productions “A muso duro” con protagonista Flavio Insinna (BIANCA COME IL LATTE, ROSSA COME IL SANGUE, SE MI VUOI BENE, EX, LA FINESTRA DI FRONTE).

Marco Pontecorvo a breve tornerà sul set per girare 6 puntate “Protezione civile”

La protagonista secondo le indiscrezioni vicine al portale Cinemotore potrebbe essere Ambra Angiolini attualmente sul set del film LA NOTTE PIÙ LUNGA DELL’ANNO dove interpreta una cubista che vive col padre (Alessandro Haber) che vuol cambiare vita

A produrre la serie “Protezione civile” sarà Matteo Levi per 11 Marzo