Sorrentino sfida gli Avengers. 7 film in arrivo la prossima settimana

ITALIA – 24 aprile “Loro” di Paolo Sorrentino. Accanto a Toni Servillo, protagonista del film, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Lorenzo Gioielli, Alice Pagani, Caroline Tillette, Elena Cotta, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, Mattia Sbragia, Max Tortora, Milvia Marigliano, con l’amichevole partecipazione di Michela Cescon e con Roberto Herlitzka

##

25 aprile “Avengers: Infinity War” di Anthony e Joe Russo con Scarlett Johansson (Natasha Roanoff – Black Widow), Brie Larson (Carol Danvers – Captain Marvel), Benedict Cumberbatch (Dr. Stephen Strange), Chris Pratt (Peter Quill / Star-Lord), Chris Hemsworth (Thor), Chris Evans (Steve Rogers – Captain America), Robert Downey Jr.(Tony Stark – Iron Man), Jeremy Renner (Clint Barton – Hawkeye), Paul Rudd (Scott Lang / Ant-Man), Samuel L. Jackson (Nick Fury),Mark Ruffalo (Bruce Banner – The Hulk), Paul Bettany (Vision), Zoe Saldana (Gamora), Benicio Del Toro (The Collector) e Josh Brolin (Thanos)

##

25 APRILE “Youtopia” di Berardo Carboni (“Shooting Silvio”) con Matilda De Angelis, Donatella Finocchiaro e Alessandro Haber

##

ITALIA – 25 aprile “Tu mi nascondi qualcosa” di Giuseppe Loconsole con Giuseppe Battiston, Sarah Felberbaum, Rocco Papaleo, Rocío Muñoz Morales, Olga Rossi, Alessandro Tiberi, Stella Egitto e Eva Robin’s

##

26 aprile “La mélodie” di Rachid Hami cin Kad Merad, Samir Guesmi, Renély Alfred

##

25 aprile “I Fantasmi d’Ismael” di Arnaud Desplechin

##

26 APRILE IO SONO NULLA di FABIO DEL GRECO

Auguri a …

Andy Serkis (54) dal 25 ottobre regista e attore in “Mowgli” con Rohan Chand , Andy Serkis, Cate Blanchett, Benedict Cumberbatch, Christian Bale, Naomie Harris, Matthew Rhys, Freida Pinto, Peter Mullan

ROCÍO MUÑOZ MORALES CONDURRA’ BAILANDO CON LAS ESTRELLAS PER LA TV SPAGNOLA

ROCÍO MUÑOZ MORALES CONDURRA’  BAILANDO CON LAS ESTRELLAS PER LA TV SPAGNOLA.

Rocío Muñoz Morales  attrice e modella, tra i protagonisti del film dal 25 Aprile in sala “Tu mi nascondi qualcosa”, sta per tornare nella sua terra, in Spagna, al timone del programma di punta della prima rete televisiva RTVE, Bailando con las estrellas. Dopo aver partecipato come super ospite a Ballando con le Stelle in Italia su Raiuno proprio qualche settimana fa in coppia con il suo compagno Raoul Bova, Rocio calcherà il palco della versione spagnola del popolare programma ma questa volta in veste di conduttrice. L’attrice ha dichiarato: “Amo l’Italia e la mia casa ormai è a Roma, l’Italia continua a regalarmi tanta fortuna sia in amore che nella mia mia professionale. Proprio in questi giorni uscirà un mio nuovo film al cinema dal titolo “Tu mi nascondi qualcosa” e la mia simpatica partecipazione come doppiatrice per il film americano  Show Dogs. Questa nuova avventura in Spagna però mi rende particolarmente felice perchè mi riporta vicino la mia famiglia ed è un pò come tornare alle radici, in un programma che in qualche modo mi ha lanciato nel mondo dello spettacolo quando ero ancora una ragazzina”
La televisione spagnola insieme a Gestmusic Endemol presenta quello che promette essere il programma rivelazione di questa primavera. Format internazionale di grandissimo successo, la versione spagnola di Ballando con le stelle partirà nel mese di maggio e conterà anche sulla partecipazione del presentatore Roberto Leal.
Rocío non è nuova al mondo della danza. Sempre in Spagna infatti ha mosso i suoi prima passi a livello televisivo come ballerina e insegnante nel programma Mira Quién Baila. In Italia si è fatta apprezzare e amare dal grande pubblico per il suo ruolo nella serie record di ascolti di Rai1 A un passo dal cielo, oltre che ad aver partecipato per ben due edizioni con Carlo Conti al Festival di Sanremo. Attrice di teatro e cinema e adesso nuovamente conduttrice.

Frank Matano torna sul grande schermo con TONNO SPIAGGIATO

 

Lasciato dalla sua fidanzata, Francesco fa di tutto per riconquistarla. Dopo numerosi e maldestri tentativi, miseramente falliti, finalmente al funerale della nonna di lei, Francesco riesce a recuperare un contatto con la sua ex. Ecco! Per far rivivere l’amore potrebbe bastare… un funerale. Nella mente di Francesco prende così forma un insano quanto geniale progetto: uccidere un membro della famiglia di Francesca. La scelta cade sulla vulcanica e bizzarra zia Nanna. Nei panni di un improbabile Padre Gesù, Francesco entrerà nella casa e nel cuore dell’irresistibile vecchietta, finendo per mettere in dubbio il suo rocambolesco intento criminale.    

 

Il film, scritto da Frank Matano e Matteo Martinez, prodotto Wildside e Newco Management con Vision Distribution, uscirà nelle sale il 10 maggio distribuito da Vision Distribution. Nel cast Marika CostabileLucia GuzzardiNiccolò Senni.

 10 maggio  “Tonno spiaggiato” di    Matteo Martinez con Frank Matano, Marika CostabileLucia GuzzardiNiccolò Senni - Vision Distribution

ANDREA SCARDUZIO IN ‘GENIUS. PICASSO’, DAL 10 MAGGIO SUL CANALE NATIONAL GEOGRAPHIC ACCANTO AD ANTONIO BANDERAS

Dal 10 maggio, il giovedì alle 20.55 su National Geographic (Sky, 403) arriva la seconda stagione di GENIUSla serie tv prodotta da Ron Howard e che in questa edizione vede protagonista Antonio Banderas nei panni di Pablo Picasso.

Molti gli ospiti che affascinati dal mondo National Geographic e dalla figura del celebre pittore, accolti dall’Amministratore delegato di National Geographic Partners Italia Kathryn Fink, hanno partecipato alla serata sfilando su un red carpet unico. Ciascun ospite, infatti, ha potuto lasciare Continua a leggere

Bif&st 2018

Fra i cineasti sono attesi in città Antonio Albanese, Gianni Amelio, Zeudi Araya, Antonella Attili, Marco Bellocchio, Bernardo Bertolucci, Laura Bispuri, Barbora Continua a leggere

Netflix …In Italia è in arrivo

Netflix

In Italia è in arrivo una serie sulla storia di alcune donne accusate di stregoneria nel XVII secolo. Si chiamerà La luna nera, creata da Francesca Manieri, Laura Paulucci e Tiziana Triana e prodotta da Fandango. Sono iniziate le riprese di Suburra 2, mentre è stato annunciato il cast di Baby, la serie ispirata al caso dei Parioli diretta da Andrea De Sica e Anna Negri, che sarà interpretata da Benedetta Porcaroli, Alice Pagani, Riccardo Mandolini, Isabella Ferrari, Claudia Pandolfi e Paolo Calabresi.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/2018/04/18/netflix-punta-su-produzioni-originali-anche-in-italia_e0bdbbd8-ebb1-4434-aa3f-316c6851f3fa.html

WONDER e JUSTICE LEAGUE top home video 2/8 aprile

Top 10 Film – DVD – week  2/8 aprile

 

Title Distributor

1

WONDER 01 DISTRIBUTION

2

JUSTICE LEAGUE WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

3

THOR – RAGNAROK WALT DISNEY STUDIOS HE

4

ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS (2018) WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

5

CAPITAN MUTANDA UNIVERSAL PICTURES

6

HARRY POTTER – NEW COLLECTION – LTD (8 DVD) WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

7

CARS 3 WALT DISNEY STUDIOS HE

8

IL COMMISSARIO MONTALBANO – AMORE 01 DISTRIBUTION

9

IL COMMISSARIO MONTALBANO – LA GIOSTRA DEGLI SCAMBI 01 DISTRIBUTION

10

OCEANIA WALT DISNEY STUDIOS HE
Top 10 Film – BR – week  2/8 aprile

 

Title Distributor

1

JUSTICE LEAGUE WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

2

ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS (2018) WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

3

THOR – RAGNAROK WALT DISNEY STUDIOS HE

4

TWIN PEAKS – STAGIONE 3 (10 DVD) UNIVERSAL PICTURES

5

SPIDER-MAN – HOMECOMING UNIVERSAL PICTURES

6

BLADE RUNNER 2049 UNIVERSAL PICTURES

7

HARRY POTTER – NEW COLLECTION – LTD (8 DVD) WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

8

WONDER 01 DISTRIBUTION

9

FAST & FURIOUS 8 UNIVERSAL PICTURES

10

IT (2017) WARNER ENTERTAINMENT ITALIA SRL

Fondazione Cinema per Roma | CityFest, Fratelli, coltelli, gemelli Per il Natale di Roma – 21 aprile

 Fratelli, coltelli, gemelli 

Per il Natale di Roma 
Un programma speciale a cura di
Casa del Cinema e Fondazione Cinema per Roma|CityFest
 
Un film mitologico. Un western. Un noir: la Casa del Cinema e Fondazione Cinema per Roma|CityFest, propongono per il 21 Aprile, la Festa del Natale di Roma, un programma speciale; un percorso a tappe sul fiume della storia, con i tre film che saranno proiettati sabato 21 aprile alla Casa del Cinema: Romolo e Remo di Sergio Corbucci (1961) alle 16.00, Winchester ’73 di Anthony Mann (1950) alle 18.00  Onora il padre e la madre di Sidney Lumet (2007) alle 20.00.
 
Cosa hanno a che fare questi tre film con la millenaria ricorrenza della nascita della città eterna? “C’entra – dice Mario Sesti che ha ideato per Fondazione Cinema il programma speciale – perché tutti e tre i film affrontano e raccontano la storia più antica che c’è: quella di un conflitto insanabile tra fratelli, la stessa che si trova all’inizio della Bibbia, e che il cinema, che ha delle capacità rabdomantiche per intercettare storie e idee che affondano negli abissi della nostra presenza nel mondo, ha declinato con la ricchezza e la versatilità che da sempre sono la sua forza”. “C’entra – dice Giorgio Gosetti, direttore della Casa del Cinema che ha ideato con Sesti il programma – perché il film di Corbucci con cui apriremo la giornata, colorita e fantastica rivisitazione del mito fondativo, porta la firma di Sergio Leone come sceneggiatore, proprio nell’anno del suo debutto come regista. C’entra perché il film di Anthony Mann ha le cadenze del mito e dell’epopea trasferita nel Nuovo Mondo. E perché infine il capolavoro di Sidney Lumet riporta il mito alla sua dolorosa quotidianità con una forza evocativa che lo rende sempre attuale”.
 
Romolo e Remo è un “peplum”, roboante e scattante, tipico di un genere nato nel grande mix di avventura, cultura e box office del cinema italiano del dopoguerra, diretto da uno dei più grandi filmaker dell’italian style;Winchester ’73 con James Stewart, che ha una narrazione circolare e quasi irreale come un mito, aprì una stagione completamente nuova nell’epopea del western, dominata dalla nevrosi e dal crepuscolo; Onora il padre e la madre è l’ultimo film di una delle personalità di maggior rilievo del cinema americano dagli anni ’60 e dietro un legame fraterno manipolatore e sinistro tratteggia una ricognizione tossica dell’idea stessa di famiglia, imbevuta nell’angoscia e nel panico tipici di tutti i buoni noir. Gli spettatori che attraverseranno insieme il passaggio di questi film, saranno compagni di una escursione d’eccezione  in un’area di alta densità dell’immaginario di tutti i tempi.

DOGMAN – il manifesto ufficiale del nuovo film di Matteo Garrone

 

DOGMAN – il manifesto ufficiale del nuovo film di Matteo Garrone

 

 

In una periferia sospesa tra metropoli e natura selvaggia, dove l’unica legge sembra essere quella del più forte, Marcello è un uomo piccolo e mite che divide le sue giornate tra il lavoro nel suo modesto salone di toelettatura per cani, l’amore per la figlia Sofia, e un ambiguo rapporto di sudditanza con Simoncino, un ex pugile che terrorizza l’intero quartiere. Dopo l’ennesima sopraffazione, deciso a riaffermare la propria dignità, Marcello immaginerà una vendetta dall’esito inaspettato.“Dogman è un film che si ispira liberamente ad un fatto di cronaca nera accaduto trent’anni fa, ma che non vuole in alcun modo ricostruire i fatti come si dice che siano avvenuti.


Ho iniziato a lavorare alla sceneggiatura dodici anni fa: nel corso del tempo l’ho ripresa in mano tante volte, cercando di adattarla ai miei cambiamenti. Finalmente, un anno fa, l’incontro con il protagonista del film, Marcello Fonte, con la sua umanità, ha chiarito dentro di me come affrontare una materia così cupa e violenta, e il personaggio che volevo raccontare: un uomo che, nel tentativo di riscattarsi dopo una vita di umiliazioni, si illude di aver liberato non solo se stesso, ma anche il proprio quartiere e forse persino il mondo. Che invece rimane sempre uguale, e quasi indifferente“.

Matteo Garrone



ARCHIMEDE e RAI CINEMA presentano DOGMAN con MARCELLO FONTEEDOARDO PESCENUNZIA SCHIANOADAMO DIONISIFRANCESCO ACQUAROLIALIDA BALDARI CALABRIAGIANLUCA GOBBI. U
na coproduzione italo francese ARCHIMEDE e LE PACTE con RAI CINEMA, con il contributo di EURIMAGES, con il sostegno della REGIONE LAZIO, con il contributo della REGIONE CAMPANIA. Direttore della fotografia NICOLAJ BRUEL; soggetto e sceneggiatura UGO CHITIMASSIMO GAUDIOSOMATTEO GARRONE; montaggio MARCO SPOLETINI; scenografie DIMITRI CAPUANI; costumiMASSIMO CANTINI PARRINI; suono in presa diretta MARICETTA LOMBARDO; sound design MIRKO PERRI; casting FRANCESCO VEDOVATI; aiuto regia CIRO SCOGNAMIGLIOPAOLO TROTTAANDREA TAGLIAFERRI; organizzatore generale GIAN LUCA CHIARETTI; produttore esecutivo ALESSIO LAZZARESCHI; produttori MATTEO GARRONEJEAN LABADIEJEREMY THOMASPAOLO DEL BROCCO; vendite internazionali RAI COM; regia di MATTEO GARRONE.

Il futuro delle finestre del cinema che si abbattono…. abbiamo parlato con un attore…dalla touch generation alla app generation.

Il futuro delle finestre del cinema che si abbattono…. abbiamo parlato con un attore…dalla touch generation alla app generation.

Ho visto dopo pochi mesi Assassinio sull’Orient Express ci dice un amico noto attore.. sai io lavoro, non è solo un fatto di costo biglietto, ormai la gente lavora fino a tardi e spesso vedi cose in orari in cui o i cinema sono chiusi oppure non hai tempo di uscire…..

Nella lunga chiacchierata ci racconta molte curiosità su un mondo che ormai è cambiato, c’era la touch generation ora siamo nella app generation.

Le tv nuove sono quasi tutte ormai smart tv (si connettono a internet) e le nuove quasi tutte 4k.

Ci dice
Da quando ho poi scoperto il 4k, è pazzesco…. una cosa è pensare di vedere un film in streaming che è una cosa brutta anche se entrato nell’ottica di moltissime persone, altra cosa è invece vedere un film a poco dall’uscita dalla sala, proprio l’altro giorno ho visto “Come un gatto in tangenziale”. Avevo letto dell’accordo ma ormai è fisiologico non che le sale scompaiano (resteranno sempre) ma che la gente veda a casa il cinema….

Non si parla ormai di serie, le tv ormai sono tutte smart tv, anche youtube trasmette prodotti in 4k, poi ci sono canali come Cinecinema dove vedi la scheda e anche il trailer come accade con i biglietti dei treni ti danno spesso un codice, quindi un film che costa per esempio 2.99 euro lo vedi a 0.90 scontato.

Idem con altri canali come Rakuten tv che è anche sponsor del Barcellona (andando su google leggi “Rakuten TV – Il tuo cinema a casa….Guarda le ultime uscite cinematografiche sulla tua Smart TV, telefono, computer e molti altri devices. I migliori blockbusters, classici del cinema e serie Tv, subito disponibili per te in pochi click. Nessun contratto, nessuna fatica…”)

Poi ci sono ormai i docoder wifizzati che permettono di vedere in 4k tutte le tv che hai a casa nelle varie camere anche contemporaneamente programmi o film diversi.
Netflix è futuro, Sky era rimasta un pò indietro ma ora ha SkyQ

Se come si dice sempre “la gente non riesce a fare una sola cosa a volta e quindi la sala per molti diventa un problema se non connesso continuamente…” avere smart tv serve perchè garantisce una indipendenza nella fruizione dei prodotti, ormai si lavora tanto e a casa molti hanno costruito una sala dove vivere le emozioni, sappiamo che il cinema è un’altra cosa ma molta gente non ha più tempo di andare in sala e se le distribuzioni, produzioni vogliono guadagnare è importante capire che la gente è anche disposta a pagare da casa quel prodotto a prezzi competitivi che però su larga scala creano un mercato molto ampio.

Tempo fa un film italiano incassava dai 5 (era il minimo) ai 15 milioni di media .oggi un film che raggiunge 3 milioni è un miracolo, 3 milioni è considerato un successo (impensabile quasi ridicolo) , ora immaginate il margine di guadagno di una produzione, una parte dell’incasso, della vendita, dei diritti… ma il mercato della sala (che comunque è diminuito perché la gente esce da casa se gli garantisci il film evento e solo se gli garantisci quello che si aspettano…ripeto solo se gli garantisci quello che si aspettano.. ).

Un margine di guadagno più alto per chi realizza i film può essere garantito dal mercato dell’”home demand”. Per quanto riguarda l’home video io sono feticista perché amo conservare dvd, copertine, etc…ma oggi hai opportunità di avere – scaricare a pochi euro – il proprio il film e te lo conservi sull’hard disk per vederlo e rivederlo e avere una propria videoteca virtuale non piratata.

Chi scarica ci sarà sempre, ma se hai un film che aspetti, e lo puoi vedere tranquillamente a pochi euro a casa (a km zero) non vai a scaricarlo se veramente ti piace.

E il nostro amico conclude

La sala non deve scomparire ma devono restringersi le finestre di sfruttamento sempre di più, anche perchè un film ha ormai una vita che difficilmente supera le 2/3 settimane…per il resto la tecnologia accende la passione e la voglia di vedere contenuti, il cinema deve rientrarci azzerando i tempi di distribuzione tra cinema e tv, altrimenti l’Italia continuerà ad osannare questi film documentaristici alcuni anche presentati all’Academy quando il cinema Italiano deve risplendere di luci, di storie e immagini e non di emarginazione e di problematiche sociali.

Spero che l’azzeramento dello sfruttamento possa portare linfa vitale a tutto il mercato e a far crescere il cinema italiano. Ormai è fisiologico la gente deve poter vedere i prodotti che desidera ovunque, impossibile impedirglielo quindi sta a voi – conclude il nostro amico – volete guadagnarci oppure restare sule vostre posizioni e alimentare la pirateria?